Con questa mostra abbiamo voluto realizzare un “album” online, dedicato alle donne e alla storia del lavoro femminile.

Grazie alle testimonianze scritte delle protagoniste, ai documenti conservati nel nostro archivio, alle fotografie di altri archivi, agli scatti di alcuni fotografi, ed ai contributi di alcuni privati; abbiamo dato inizio a questa raccolta di immagini e testi, che ora vogliamo condividere con voi.

Il titolo della mostra indica le basi dalle quali siamo partiti:
«DONNA»
è il termine che indica le protagoniste della nostra storia
ET LABORA «e lavora»
una delle attività che inevitabilmente coinvolge (e purtroppo, delle volte determina) la sua vita.

Questo album, come l’abbiamo definito, è un libro aperto, non è finito. Ognuno di voi potrà contribuire con ricordi, documenti e testimonianze che potranno solo arricchirlo.
Sappiamo bene che non era possibile raccogliere tutto un mondo in una sola mostra.

*Abbiamo numerato le sezioni per darvi un suggerimento riguardo ad un possibile percorso da seguire, ma potrete partire dalla sezione che più vi incuriosisce: ognuna rappresenta una pagina del nostro album nella quale i documenti sono raccolti in base ad un tema.

LAVORO DI DONNA
poesia di Maya Angelou

Ho dei bambini cui badare
vestiti da rattoppare
pavimenti da lavare
cibo da comprare
poi, il pollo da friggere
il bambino da asciugare
un reggimento da sfamare
il giardino da curare
ho camicie da stirare
i bimbetti da vestire
la canna da tagliare
e questa baracca da ripulire
dare un’occhiata agli ammalati
e raccogliere cotone.
Risplendi su di me, sole
bagnami, pioggia
posatevi dolcemente, gocce di rugiada
e rinfrescate ancora questa fronte.
Tempesta, spazzami via di qui
con una raffica di vento
lasciami fluttuare nel cielo
affinché possa riposare.
Cadete morbidi, fiocchi di neve
copritemi di bianco
freddi baci ghiacciati
lasciatemi riposare questa notte
Sole, pioggia, curva del cielo
montagne, oceani, foglie e pietre
bagliori di stelle, barlume di luna:
siete tutto quello che io posso dire mio.

CREDITI
Fonti bibliografiche
Archivio della Fondazione Carla Musazzi
Ecomuseo del paesaggio di Parabiago

Documenti fotografici
Archivio della Fondazione Carla Musazzi
Archivio del Lavoro di Sesto San Giovanni
Foto Giorgio Chiappa 
Collezioni private